Alcune emergenze da risolvere: i canili di Rionero, Avigliano e l’ utilizzo di una delle due unità mobili nei paesi dell’ASP di Potenza

Postado da admin | In Rapporti con Istituzioni | 11-04-2011

Al Direttore Generale dell’Asp di Potenza
Al Direttore Sanitario dott. Cugno–Asp-Potenza

L’associazione di difesa animali D.N.A. Diritti-Natura-Animali, nel rispetto di una serena, reciproca e proficua collaborazione, relativamente a numerose situazioni che necessitano di interventi risolutivi al fine di tutelare le condizioni di vita di cani in canile o randagi,

CHIEDE quanto segue:

• A seguito di un articolo del 29 marzo 2011, apparso su un quotidiano locale, si è appreso della grave situazione del canile di Rionero (Pz), già sequestrato dal 2008 per mancanza di acqua e fogna, dove i cani, ridotti a scheletri, sarebbero lasciati da tempo senza cibo, senza acqua e senza cure mediche e anche lasciati morire; ai sensi di tutte le leggi vigenti in materia di benessere animale e per l’esercizio delle competenze spettanti alla Direzione Generale in indirizzo, si richiedono interventi urgenti allo scopo di evitare ulterioni gravi danni alla vita dei citati sfortunati cani e altre conseguenti morie di cani ivi ricoverati.

• Riguardo alla situazione del Canile di Avigliano (Pz), chiuso a pochi mesi dall’inaugurazione dello stesso, avvenuta pare lo scorso mese di agosto 2010, rilevato che i lavori di ripristino della qui citata struttura canile, risulterebbero completati già da giorni, si chiede di verificare le attuali condizioni strutturali di detto canile e di accellerare le operazioni di nuova autorizzazione da parte dell’asp competente all’ apertura dello stesso, considerato il dilagare ormai incontrollato del randagismo sul territorio del Comune di Avigliano, Possidente, Piano del Conte e tutte le relative contrade; rilevati anche i numerosi casi di scomparsa e presunti avvelenamenti di parecchi cani randagi. Si richiede anche di intervenire per consentire una urgente campagna di sterilizzazione dei tantissimi randagi delle localita’ su citate che continuano a proliferare davvero a dismisura sotto gli occhi e l’indifferenza di tutti, anche con ripetute morie di decine di cuccioli.

• Relativamente alla presenza di due Unità Mobili in Via Potito Petrone a Potenza, rilevata la necessità e l’urgenza di effettuare sterilizzazioni di cani randagi e di proprietà nelle contrade di Potenza e nei vari paesi dell’Asp di Potenza, come avveniva negli scorsi anni e con successo, considerata la scarsissima utenza di quest’ultimo periodo, in Via Potito Petrone per effettuare sterilizzazioni, come segnalato da cittadini alla scrivente Associazione, si chiede che, almeno una di dette unita’ mobili, venga utilizzata nelle contrade di potenza e nei vari paesi di detta Asp, in gran parte dei quali, pare, detto camper non si sia più presente da almeno due anni, con un aumento ormai incontrollabile del randagismo dappertutto.
La scrivente Associazione è disponibile ad affiancare Vigili Urbani e Veterinari territoriali con un volantino di informazione e sensibilizzazione per i cittadini, nel corso della campagna di informazione organizzata dai volontari D.N.A. e avviata già in questi giorni. Qui si allegano l’articolo di stampa relativo al canile lager di Rionero e detto volantino informativo.

Potenza 11/04/2011

Per l’Associazione D.N.A. la Presidente Maria Argenzio
Cell. 338/4569703

La Gazzetta del Mezzogiorno 16/04/2011:
Emergenze cani Potenza e Basilicata

Commenta questo articolo

Devi registrarti per inserire un commento.